Logo

Da Laurea in Filosofia a carriera da YouTuber: Riccardo Dal Ferro (Rick DuFer)

di Beatrice Failli Forzoni   |   Team M4U Scuole Superiori   |   17/11/2020
In un periodo in cui si dà sempre piú importanza alle materie scientifiche e ai percorsi STEM, il Team Scuole Superiori di Mentors4u ha approfondito gli sbocchi di un percorso umanistico insieme ad un ospite speciale.
 
È stato scelto proprio Riccardo Dal Ferro, in arte "Rick DuFer", per raccontare in diretta YouTube come una Laurea in Filosofia lo abbia portato a diventare un noto YouTuber e podcaster. Riccardo è filosofo, scrittore ed esperto di comunicazione e divulgazione. Tramite i suoi video, lavora parlando di quello che ama, come la filosofia e la letteratura, ma il suo percorso è tutt'altro che convenzionale.
 
Sveliamo alcune curiositá sul percorso di Rick emerse dalle domande di Alessandra Bernini, Leonardo Sanelli e dei partecipanti all'evento.
 
Perché la laurea in filosofia?
Riccardo comincia ad appassionarsi alla filosofia già all'età di 15 anni, iniziando a leggere alcuni libri nel tempo libero. Tuttavia, durante il liceo, si trova spesso a litigare con la sua insegnante di filosofia: è proprio da questi scontri che Riccardo capisce davvero quanto gli piaccia discutere ed argomentare questa materia. Decide quindi di iscriversi a Filosofia all'Università di Padova.
 
Cosa ti ha sorpreso nel tuo percorso di studi e come hai capito che era la scelta giusta?
Le aspettative sull'università si rivelano molto diverse dalla realtà. In università, Riccardo nota che molti studenti mirano a passare gli esami con il minimo sforzo, trascurando uno studio più approfondito. Il consiglio di Rick agli studenti è di essere proattivi, andare oltre e non accontentarsi: "Appassionati, non fermarti al minimo sindacale".
 
Attività extra-curriculari: cosa ne pensi?
"Le attività extra-curriculari sono estremamente importanti. Bisogna viversi il momento universitario, dedicando il proprio tempo ad attività non solo strettamente legate allo studio e riempirsi di cose da fare al lato di ciò che studi".
 
Riccardo racconta come durante l'università abbia fondato associazioni, aperto riviste, ed organizzato eventi di ogni genere. Molte delle sue competenze di oggi, le ha acquisite grazie alle sue esperienze extra-curriculari. Inoltre, nel corso degli anni si è appassionato anche ad altre materie oltre alla della filosofia, tra cui psicologia, psichiatria e biologia. Rick sottolinea poi l'importanza della curiosità, caratteristica fondamentale per essere dei filosofi, ma anche per acquisire competenze trasversali.
 
Oltre allo studio, qual è il valore aggiunto dell'università?
Secondo Riccardo, il network è il valore aggiunto più importante. La teoria è un qualcosa che si può acquisire anche in altri modi, ma andare in università significa crearsi la propria rete di contatti con cui condividere moltissimi momenti.
"L'università ti dà lo spazio e l'occasione per mettere a frutto la tua imprenditorialità culturale, ti offre l'ambiente per mettere la tua conoscenza in relazione con altre persone".
In questo momento di lockdown in cui non è possibile vedersi di persona, si può utilizzare Il web per creare rete. Ma appena avremo la possibilità di fare le cose come prima, il consiglio è quello di buttarsi e fare network!
 
Ci sono sbocchi lavorativi dopo percorso umanistico? Quali?
Decisamente sì! Secondo Riccardo, le competenze richieste dal mondo del lavoro stanno cambiando. Servono elasticità e capacità diverse, che anche una facoltà come filosofia può dare. Gli sbocchi lavorativi si stanno ampliando anche nell'ambito tecnologico, in cui lavorano fin troppi professionisti con competenze molto tecniche: perciò diventano sempre più richiesti anche i profili umanistici. Filosofia non significa solo diventare professori, ma ci sono molte altre possibilità. Nella sua esperienza, dopo la laurea ha lavorato in ambito finanziario per cinque anni, per poi riprendere le sue passioni e divulgare la sua conoscenza umanistica sul web attraverso YouTube.
 
"La cosa più importante è che non esistono strade pre-determinate! L'unica cosa importante è fare più esperienze possibile e ricordarsi di anteporre la pratica alla teoria, non il contrario. Devi sempre fare esperienze, anche in modo irresponsabile. Fate sì che il periodo universitario sia un periodo di apprendimento e di esperienze, non solo di teoria."
 
"Per usare la laurea in filosofia bisogna avere una grande spinta imprenditoriale. Filosofia ti apre mille opportunità se sai come coglierle. Nel mio caso, grazie a YouTube le aziende mi chiamano per fare consulenza e formazione."
 
Lavorare con YouTube suscita l'interesse di molti adolescenti: quali sono i miti da sfatare?
Rick svela i ritmi serrati e l'impegno necessario per lavorare sul web.
"Lavoriamo 10 ore in studio al giorno: è molto impegnativo ma lo adoro. Fare lo youtuber non significa solo accendere la telecamera. È un lavoro pesante, in cui devi innovare e differenziare molto: ti toglie energie sia fisiche che emotive."
 
Wrap up
Un percorso unico quello di Riccardo, tra il liceo classico, la filosofia, la finanza e YouTube. Un percorso che si è costruito da solo, spinto da una sua forte passione e da una gran voglia di fare. Ci auguriamo che la sua esperienza possa essere di ispirazione per tutti i nostri futuri Mentee, specialmente per coloro che si apprestano a fare una scelta importante come quella dell' università.

Trovi l'intervista completa sul canale YouTube di Mentors4u.