Logo

Mentors4u: una community che stimola e favorisce un continuo scambio di idee ed esperienze

di Giuseppe Ciccarelli   |   Alumnus di Mentors4u   |   11/04/2019
La vita ci pone quotidianamente di fronte a delle scelte. Ve ne sono di molto semplici, quali, ad esempio, cosa mangiare per pranzo piuttosto che cosa indossare per andare a lavoro, ma vi sono anche scelte più importanti, che impattano sul nostro futuro e, per certi versi, definiscono chi siamo. Tra queste rientra sicuramente la scelta relativa a quale percorso professionale intraprendere che, nella confusione post lauream, rappresenta indubbiamente uno dei momenti più critici e delicati per un giovane.
Mentors4u ha ideato un concept geniale e intercettato l’esigenza di colmare l’enorme gap esistente nel nostro Paese tra università e mondo del lavoro, offrendo a giovani talentuosi la possibilità di entrare in contatto con Mentor, professionisti brillanti nei loro rispettivi settori di attività, desiderosi di raccontarsi e supportare giovani universitari nella maturazione di scelte consapevoli riguardo al proprio futuro.

Ho conosciuto il progetto Mentors4u mentre ero studente presso il Collegio di Milano, campus interuniversitario di merito per la formazione di studenti iscritti nelle università milanesi, durante una presentazione da parte di Stefania Boroli e Stefania Elia De Luca, rispettivamente, Co-founder e Project Manager di Mentors4u. Dato che ero quasi al termine del percorso universitario e sentivo da tempo il bisogno di confrontarmi con qualcuno che potesse orientarmi nelle mie scelte, ho inviato subito la mia candidatura perché sapevo che grazie a Mentors4u avrei trovato il supporto che cercavo.

Qualche tempo dopo mi hanno comunicato di essere stato ammesso alla classe dei Mentee 2015 e che il Mentor assegnato era Riccardo Edmondo Bernabei, a quel tempo MBA candidate presso la Columbia University. Anche se il suo percorso accademico è stato decisamente diverso dal mio, Riccardo si è mostrato da subito molto disponibile e mi ha offerto preziosi spunti su come valorizzare al meglio la mia candidatura. 

Inoltre, nel 2015, quando sono stato alcuni mesi a São Paulo (Brasile) nell’ambito del programma exchange dell’università, grazie a Mentors4u, ho potuto conoscere un altro Mentor, Giacomo Franchini, brillante giovane alle prese con l’allora startup SupplHi, oggi un’affermatissima piattaforma digitale che mette in contatto compratori e venditori nel settore dell’impiantistica internazionale, che aveva vissuto due anni in Brasile. Il confronto con lui è stato molto utile per conoscere meglio il mercato del lavoro brasiliano e le opportunità di lavoro esistenti, qualora avessi voluto provare a maturare qualche esperienza lavorativa in Brasile, ma anche, più in generale, per trarre spunti interessanti per i miei obiettivi di crescita professionale.

Attualmente mi occupo di corporate finance presso un importante Studio legale d’affari italiano, una realtà in cui assistiamo i nostri Clienti (italiani e stranieri) nel realizzare alcune tra le maggiori operazioni di M&A nel Paese.

Devo riconoscere che Mentors4u mi ha messo nelle condizioni di vivere più serenamente la fase critica relativa alle scelte sul mio percorso professionale. Proprio per questo sento di dover restituire parte di quello che ho ricevuto e spero di poterlo fare in futuro nella veste di Mentor all’interno del progetto Mentors4u. Credo fortemente in Mentors4u, una community che stimola e favorisce un continuo scambio di idee ed esperienze tra giovani (professionisti e universitari) utili alla crescita personale e professionale di tutti i partecipanti, per costruire una società migliore in cui ogni persona possa massimizzare i propri talenti a beneficio del progresso culturale, sociale ed economico del Paese. In definitiva, il talento è quella caratteristica individuale che permette a ogni persona di essere unica e indispensabile all’interno della propria comunità umana di appartenenza e di offrire il proprio contributo attivo per la crescita sinergica di tutti i consociati. 

Aiutare i giovani universitari a individuare e valorizzare i propri talenti è un intento nobile e di enorme utilità sociale. Proprio per questo spero che il progetto Mentors4u si affermi sempre più come modello virtuoso in Italia e non solo.