Logo

Crescere significa anche decidere di cambiare traiettoria

di Diva Barisone   |   Mentee di Mentors4u   |   15/07/2021
Non è facile orientarsi tra le centinaia di opportunità che un ambiente stimolante come quello universitario ti getta addosso settimanalmente, soprattutto quando si arriva da un piccolo liceo di provincia – che di stimoli ne offriva pochi – e si è la prima persone della propria famiglia a finire le superiori. Arrivata in Bocconi, ho da subito sentito il bisogno di avere una guida, un mentore che potesse aiutarmi a capire a cosa potessi ambire e che strada percorrere per arrivare alla meta. 
Per questo, appena ne ho avuto occasione, mi sono candidata per diventare Mentee. Da allora so di avere, in caso di bisogno, un network di professionisti pronti a darmi suggerimenti su qualsiasi aspetto della vita lavorativa, e sempre disponibili a scambiare quattro chiacchiere per rispondere ai miei dubbi. Finita la triennale, avendo esplorato vari ambiti e sviluppato nuovi interessi, mi ero discostata moltissimo dall’ambito di expertise della mia Mentor; qualche mese fa ho chiesto dunque di poter essere riassegnata a una persona il cui profilo fosse maggiormente in linea con le mie nuove ambizioni lavorative – ora nell’ambito della ricerca accademica – e ho apprezzato moltissimo l’atteggiamento flessibile e comprensivo del team di M4U. L’iniziativa punta a far crescere i Mentee, e non è affatto scontato che questa crescita non comporti anche un cambiamento di traiettoria.
 
Oltre al rapporto Mentee-Mentor, che è probabilmente il motivo per cui la maggior parte di noi ha iniziato ad interessarsi a Mentors4u, ci sono almeno altri tre fattori che mi fanno sentire particolarmente orgogliosa di fare parte di questo progetto, e che lo rendono speciale ai miei occhi: l’attenzione per i temi di diversity, l’accoglienza del network, e la voglia di rendere M4U sempre più aperto anche ai ragazzi delle superiori.
 
Per quanto riguarda il primo punto, la diversity è un tema che mi sta particolarmente a cuore, motivo per cui sono anche membro dell’assocazione Bocconi Equal Students; sono sempre molto felice di ricevere inviti ad eventi dedicati a sensibilizzare ed informare la community, in modo da rendere gli ambienti lavorativi del domani sempre più inclusiviNonostante gli eventi si tengano solo online in questo periodo, ho fortunatamente avuto l’occasione di partecipare a diversi aperitivi durante il mio primo anno come Mentee; proprio lì ho realizzato quanto il network fosse accogliente e in grado di farmi sentire a mio agio nonostante fossi l’ultima arrivata e – onestamente – avessi idee ancora molto poco chiare sul mio futuro percorso accademico e lavorativo.
 
Mentors4u Superiori è, infine, una delle ultime iniziative lanciate da M4U: si tratta di una sezione della Community – cui sia Mentor sia Mentee possono partecipare – dedicata al Mentoring di gruppo dei più giovani. Questo gruppo organizza eventi nelle scuole superiori di tutta Italia per aiutare i più giovani a scegliere il proprio percorso universitario in maniera consapevole. Sapendo quanto mi sarebbe stato utile ai tempi del liceo, non posso che essere entusiasta di fare parte di questo gruppo.