Logo

Study Break in Google: il report!

di Mentee di   |   Mentors4u   |   11/11/2020
Lo scorso 22 Ottobre si è tenuto lo Study Break con i Mentor Veronica Peronace e Luigi Delfino di Google.
Non è scontato, per uno studente universitario, avere l’opportunità di incontrare giovani lavoratori europei che possano condividere la propria esperienza in aziende di rilievo come Google. Lo Study Break è stato un’ottima occasione per apprendere meglio la struttura dell’azienda, i suoi valori e quali percorsi ed esperienze possano valorizzare una possibile assunzione al suo interno.
 
I due Mentor, dopo aver brevemente introdotto il loro percorso di studio, hanno raccontato le motivazioni che li hanno spinti ad entrare nel grande mondo Google. Questo colosso Hi-tech, leader nel proprio settore a livello internazionale, è pioniere delle più grandi innovazioni tecnologiche degli ultimi 30 anni. Tra queste, durante il meeting, sono state approfondite in particolare quelle relative alla transizione Cloud e all’utilizzo della blockchain.
Un altro tema è stato quello legato alla sostenibilità ambientale e sociale e quanto Google, come azienda Hi-tech, possa fare per promuoverla grazie a campagne online, supportate ad ogni livello.
 
Molto interessante è stato, poi, il tema legato alla grande flessibilità di Google: durante l’emergenza del Covid-19, l’azienda è stata in grado di modificare i propri processi a vantaggio sia della produttività ma anche dell’equilibrio personale dei suoi dipendenti. A questo riguardo, i Mentor hanno raccontato la propria esperienza personale durante il lock-down.
 
Ma cosa bisogna fare per entrare a far parte di “questa grande famiglia”? 
Veronica e Luigi hanno mostrato che oltre alla passione per il settore tecnologico e le hard skills necessarie per lavorarci, sia necessario mostrare una grande dinamicità, flessibilità, forte curiosità e voglia di fare numerose esperienze, sia universitarie che extra-curriculari. 
È stato di grande ispirazione per i Mentee percepire la passione e l’intraprendenza di questi giovani lavoratori, e cogliere quanto l’ambiente dinamico di Google mantenga alta la curiosità e la voglia di migliorare dei propri dipendenti. 
“È difficile entrarci, ma è difficile anche uscirne”, sono state le parole dei Mentor. A loro parere, Google è in grado di dare valore e libertà di iniziativa ad ognuno dei propri dipendenti, mantenendo sempre efficiente e produttivo un vero e proprio ingranaggio del pianeta che fattura 136 miliardi di dollari all’anno.
 
Per tutte queste ragioni, i Mentee ci tengono a ringraziare profondamente il Team di Mentors4u che ha reso possibile questo Study Break e in particolare i Mentor Veronica Peronace e Luigi Delfino che hanno saputo trasmettere l’enorme valore di questa azienda e il rilievo che essa dà ai propri dipendenti.
 
Francesca Campa, Eleonora Vercesi, Giulia Galbiati, Mattia Gallese e Valentina Jerusalmi.