Logo

Busrapido.com: l'intervista a Roberto Ricci, Alumnus di M4U e ForbesU30

di Team Editoriale   |   M4U   |   25/06/2020
Tra i 100 più importanti under 30 d’Italia scelti da Forbes per il 2020 ci sono anche Roberto Ricci e Gabriele Saija, nostri Alumni e cofounder di Busrapido.com, un’idea ambiziosa, in crescita.
Un portale attivo ormai da quattro anni, che dall’Italia recentemente sbarcato anche in UK, e che consente agli utenti di conoscere le migliori opzioni di viaggio in tempo reale, di confrontare i prezzi e consultare recensioni e caratteristiche del mezzo di trasporto.
Abbiamo fatto qualche domanda a Roberto, per capire com’è nata la loro idea, scoprirne di più sulla loro attività e carpire qualche consiglio utile per i loro colleghi Mentee e Alumni
Sei cofounder, insieme a Gabriele anche lui membro della Community di M4U, di Busrapido.com, una piattaforma che ti permette di prenotare bus privati per viaggi di gruppo. Com'è nata l'idea di questa iniziativa? Quali sono stati i primi passi per trasformare la vostra idea in realtà?
Busrapido è un sito di prenotazioni per il noleggio di autobus, minibus e minivan con conducente per i viaggi di gruppo. L'idea di Busrapido nasce tra le mura universitarie: io e il mio socio Gabriele Saija organizzavamo viaggi di gruppo, prima per gli studenti e poi per il turismo incoming. Dopo aver organizzato tanti viaggi io e Gabriele ci siamo resi conto di quanto fosse difficile il processo di prenotazione di un pullman: non esisteva un sito dove si potesse prenotare un autobus con pochi click e così abbiamo deciso di costruirlo noi.
Il primo passo per trasformare l'idea in realtà è stato sicuramente lo studio approfondito del mercato e delle sue dinamiche. Essendo ancora studente, ho strategicamente deciso così di coniugare il periodo finale universitario con il progetto di business, scrivendo la mia tesi di laurea sperimentale su Busrapido.com, realizzando in concreto il business plan ed il piano di marketing dell'azienda.
 
Grazie a Busrapido.com, Forbes ti ha inserito nella classifica dei 100 top under30 d’Italia. Quanta passione e quanto lavoro ci sono dietro questo traguardo? Oltre a questo riconoscimento, quali sono stati i momenti che più ti hanno incoraggiato a portare avanti questa iniziativa?
Siamo davvero orgogliosi di essere stati selezionati nella classifica dei Forbes under 30. Orgogliosi non solo per il grande onore di essere stati accomunati a grandi imprenditori e innovatori, ma soprattutto perché è la conferma che la nostra comunità e l’ecosistema all'interno del quale lavoriamo instancabilmente, riconosce il valore che abbiamo creato nel corso di questi anni con duro impegno.
Tra i momenti che più ci hanno incoraggiato a portare avanti Busrapido cito sempre con piacere la soddisfazione dei nostri clienti. Il servizio di Busrapido è molto apprezzato dai viaggiatori italiani e siamo il servizio in Italia con il punteggio di recensioni più alto di tutto il settore. Innovare un settore è una sfida e non vediamo l'ora di rendere il servizio disponibile ad una platea internazionale più ampia. 

Quali competenze (hard e soft) sono necessarie per creare e gestire una piattaforma online? Quali sono le principali difficoltà che avete affrontato nel corso degli anni?
Tra le soft skills necessarie includerei sicuramente resilienza, apertura al cambiamento e ottimismo. Essere resilienti significa saper riorganizzare la propria vita dinanzi alle difficoltà, ripartendo dalle opportunità che la vita offre, senza lasciarsi scoraggiare dalle avversità incontrate sul proprio cammino, ma anzi, traendo ispirazione proprio da esse per reinventarsi ogni giorno, magari creando ex novo una realtà come una startup. Accanto alla resilienza, imprescindibile risulta essere la disponibilità al cambiamento. Se vuoi fare startup devi essere pronto al continuo adattamento alle nuove circostanze e situazioni che si presentano.
Un buon business plan è fondamentale, ma le cose possono andare diversamente da come le avevi pianificate. È importante essere disposti a cambiare direzione se il mercato risponde diversamente al tuo piano iniziale. È indispensabile infine l’ottimismo. Quando tutto è continuamente in prova, gli alti e bassi sono all'ordine del giorno, la frustrazione sempre dietro l'angolo e lo stress rischia di mangiarti a morsi. Il sorriso e l'energia faranno la differenza. Se non sai reagire così e non sai farlo in fretta, una startup non fa per te.
Una delle difficoltà maggiori all'inizio è la conoscenza di “come funzionano le cose”. Quando esci dall'università sai poco di pratico, non conosci neanche l'esistenza della Camera di Commercio o di cosa sia un codice ATECO. Eppure tutti si aspettano che tu sia preparato per fare impresa. Lanciare un business digitale, inoltre, è molto diverso dal lanciare un business tradizionale. Sono necessarie competenze diverse, dal digital marketing alla programmazione al design. Abbiamo dovuto imparare tutto da soli, è stato fondamentale investire i primi mesi nella nostra formazione personale. Un'altra difficoltà è convincere i primi clienti e fornitori a lavorare con te. Se non hai un track record o un brand affermato alle spalle, dovrai lavorare il triplo degli altri per guadagnare la loro fiducia. All'inizio le risorse finanziarie sono poche e costruire un prodotto scalabile in maniera MVP lean non è affatto semplice.  

In che modo consigliereste i Mentee attuali e gli studenti che entreranno i Mentors4u per sfruttare al meglio il nostro programma e perché possa rivelarsi un'opportunità di networking e crescita professionale oltre che umana?
Mentors4u è una bellissima iniziativa che può arricchirvi molto, sia dal punto di vista professionale che personale. Entrare in un network come quello di Mentors4u vi da l'opportunità di conoscere chi prima di voi ha già intrapreso il percorso che vorreste scegliere, permettendovi di orientarvi meglio sulla vostra futura carriera lavorativa ed offrendovi un supporto gratuito sulle scelte formative, professionali e sociali. Mentors4u, grazie al suo sistema di Mentoring strutturato, può aiutarvi a capire meglio le vostre potenzialità e le vostre aspirazioni ed a costruire un profilo professionale competitivo in ambito italiano e internazionale.
 
Come state gestendo la situazione attuale? Come vi siete preparati per la Fase 2? Come immaginate il futuro di Busrapiudo.com? Quali saranno i passi per portare all'estero il vostro progetto?
Con Busrapido stiamo andando forte: negli ultimi due anni abbiamo ricevuto più di € 1,5 milioni di prenotazioni, crescendo del 100% di anno in anno, e abbiamo creato il network di aziende di trasporto più grande d'Italia e Regno Unito. L'arrivo del Coronavirus ha avuto un impatto anche sul nostro tradizionale business turistico, così ci siamo reinventati con una nuova soluzione per il trasporto sicuro dei lavoratori, per tutelare la sicurezza dei dipendenti anche nel tragitto casa lavoro, prevedendo un trasporto sicuro, riservato ed esclusivo per tutto il personale delle aziende. Misurazione della temperatura, distanze di sicurezza, guanti, mascherine e gel igienizzante per ogni passeggero e sanificazione dei veicoli ad ogni viaggio. Il tutto supportato dalle migliori tecnologie: offriamo un servizio di tracciamento e reportistica per le aziende a 360 gradi, dal tracking del veicolo in tempo reale, alla bigliettazione tramite app mobile, fino all'onboarding completamente touchless. L'obiettivo di lungo periodo è offrire alle grandi aziende una nuova soluzione di mobilità intelligente per lo spostamento casa-lavoro dei propri dipendenti, con l'obiettivo di ridurre gli spostamenti in auto e promuovere un trasporto urbano più sostenibile.